Ultima modifica: 12 ottobre 2017

Regolamento Scolastico

Regolamento Scolastico (sintesi)
1.     Il presente regolamento enuncia le norme cui tutti devono attenersi affinché la vita scolastica si svolga nell’ordine e nella regolarità.
2.     Nei tempi indicati i genitori degli alunni dovranno provvedere al versamento della quota prevista per l’assicurazione e il libretto scolastico per le giustificazioni delle assenze e il libretto di valutazione. Il libretto delle assenze dovrà essere custodito dalla famiglia, quello di valutazione dovrà essere portato quotidianamente a scuola.
3.     Al suono della prima campanella, alle ore 7.55, gli alunni entreranno in Istituto dirigendosi ordinatamente alle rispettive aule, dove saranno attesi dall’insegnante. Al suono della seconda campanella, gli alunni dovranno trovarsi già in classe ed al posto assegnato, in modo tale che le lezioni possano avere regolare inizio.
4.     Non sono ammessi ritardi. E’ doveroso evitare interruzioni delle attività didattiche. I ritardatari della prima ora potranno essere ammessi in classe con obbligo di giustificare il giorno successivo. Le entrate dopo le 9.00 dovranno essere giustificate contestualmente sull’apposito libretto.
5.     I docenti della prima ora sono delegati alla sorveglianza dalle 7.55 ed a giustificare le assenze degli alunni, dopo aver attentamente controllato sul registro di classe le annotazioni delle giornate precedenti. Poiché le assenze incidono sul processo didattico ed educativo, gli alunni, dopo un’assenza, anche di una sola ora di lezione, devono presentare, al momento del rientro, la giustificazione debitamente motivata e personalmente scritta e firmata da un genitore o da chi ne fa le veci (la firma dovrà corrispondere a quella, o quelle, depositate in segreteria ed a quelle in calce al libretto delle giustificazioni). In caso di assenze prolungate (oltre i cinque giorni), non dovute a motivi di salute, la famiglia dovrà darne anticipata comunicazione alla scuola.
6.     Gli alunni potranno uscire da scuola solo se si presenterà personalmente un genitore od un suo delegato, con delega scritta ed esibizione di un documento di identità. Non sarà accolta nessuna richiesta diversa.
7.     Tutte le comunicazioni sul libretto di valutazione devono essere giornalmente firmate dal genitore depositario della firma. E’ responsabilità e dovere del genitore controllare e firmare il libretto. Il docente coordinatore, verificate numerose mancanze, invierà una lettera di convocazione.
8.     Sono previsti provvedimenti disciplinari per chi danneggia volontariamente muri, arredi e materiali della scuola e della palestra. I genitori dovranno riparare il danno arrecato a proprie spese. Ogni alunno è responsabile del proprio banco e ne avrà la massima cura.
9.     Durante l’intervallo potranno uscire dalla classe tre maschi e tre femmine alla volta. Gli allievi restano fuori dalla classe soltanto il tempo strettamente necessario per avvalersi dei servizi. Sono previste sanzioni per chi attarda nei bagni e abbandona il proprio piano. Non è consentito passare da un piano all’altro senza l’autorizzazione dell’insegnante.
10.Le uscite dalla classe al di fuori dell’intervallo devono essere consentite solo in casi eccezionali e per fondati motivi. L’uso dei bagni non è consentito durante la prima ora di lezione ed in quella successiva all’intervallo se non su richiesta particolare della famiglia o su presentazione di documentazione medica.
11.In caso di indisposizione o di malore improvviso, gli alunni rimarranno in classe nell’attesa di essere prelevati dai genitori o condotti al pronto soccorso. In questo ultimo caso, i genitori raggiungeranno immediatamente il figlio o la figlia, in quanto la scuola non è tenuta ad assicurare l’assistenza.
12.Al cambio dell’ora gli alunni devono restare in silenzio e seduti al proprio posto. Dev’essere rispettato il posto assegnato dagli insegnanti o dal consiglio di classe.
13.Non è concesso all’alunno telefonare a casa per richiedere materiale didattico. Lo stesso non potrà essere recapitato in classe né dai genitori né dai bidelli.
14.L’alunno è tenuto a vestire in modo dignitoso ed a comportarsi civilmente. Nei locali della scuola è vietato l’uso del berretto, di i-pod, lettori cd, cellulari, che, se usati, saranno ritirati. I cellulari verranno riconsegnati solo ai genitori, immediatamente avvertiti; il fatto verrà annotato sul registro di classe.
15.E’ vietato correre e schiamazzare nei corridoi, spingersi per le scale, mettersi le mani addosso, anche per gioco o per disattenzione. Gli alunni non devono aprire o affacciarsi alle finestre.
16.Né all’interno, né all’esterno dell’edificio devono essere usata bombolette, fiale puzzolenti, giochi e scherzi carnevaleschi.
17.Per gli atti di indisciplina e di grave maleducazione nel comportamento sarà tempestivamente avvisata la famiglia o con nota sul libretto di valutazione, o con lettera ed eventuale convocazione. Dopo ripetuti gravi atti di indisciplina, allontanamenti (in particolare durante le uscite, le visite ed i viaggi d’istruzione) e danneggiamenti, i docenti avanzeranno proposta di sospensione (Nota 31 luglio 2008).
18.In seguito a ripetuti comportamenti non consoni al regolamento, il Consiglio di classe potrà decidere di non ammettere l’alunno alle uscite e/o visite d’istruzione, nonché alle attività extracurricolari.
19.Ogni spostamento di gruppi di alunni avverrà con ordine e silenzio e sempre sotto controllo dell’insegnante. Alla fine delle lezioni l’uscita dell’aula non potrà precedere il suono della campanella. Ogni classe dovrà essere accompagnata al portone o al cancello dall’insegnante dell’ultima ora.
20.Il regolamento di Istituto completo è affisso all’Albo ed è a disposizione dei genitori per la consultazione. Per tutto ciò che non è previsto dal regolamento scolastico valgono le norme di buona educazione e della civile convivenza.
21.L’informazione su rischi e sull’organizzazione della sicurezza nella scuola sono ben pubblicizzati all’interno dei locali scolastici; le norme complete sulla disciplina (Statuto delle studentesse e degli studenti e Nota 31 luglio 2008) si possono consultare in coda al POF sul sito internet della scuola.
22.Le simulazioni di evacuazione motivi di sicurezza sono momenti importanti di formazione civica. Gli alunni debbono affrontare le prove con serietà e disciplina. Ogni comportamento inadeguato sarà annotato sul registro di classe.